La mia storia

Ciao, mi chiamo Giorgia e ho deciso di raccontarmi, in maniera più profonda possibile, perché credo sia importante capire il percorso di un’anima, per capire quanto quell’anima sia affine, e se può essere in grado di tenderci una mano nel nostro cammino…

Fin da bambina ho sentito una spinta forte verso la ricerca spirituale. Come molte/i in Italia ho un background cattolico. Da sempre sentivo una chiamata verso il mondo spirituale, anche da cattolica quello che avrei voluto fare da grande era la sacerdotessa, e ho approfondito ogni tipo di esperienza spirituale che quel mondo mi poteva offrire.

All’età di circa 7 anni ho vissuto un esperienza che mi ha segnato profondamente, un abuso sessuale da parte di un adulto sconosciuto. Crescendo e con il mio lavoro ho scoperto poi che in questo paese una altissima percentuale di donne ha avuto un’esperienza di abuso. 

E’ stato questo, quindi, il mio imprinting sessuale. Rimosso dalla memoria per tutto il resto dell’infanzia e tornato durante la adolescenza, quando sarebbe stato il tempo giusto per le varie prime volte… 

Questa mia ferita ha generato sempre molti problemi con il mio stesso corpo, che reputavo colpevole, e ovviamente problemi nelle mie relazioni amorose e sessuali. Ma questa ferita mi ha anche spinto costantemente a cercare soluzioni per la guarigione, sia nella spiritualità, sia in altri ambiti, come psicologia ecc…

Contemporaneamente la mia vita normale è andata avanti, e durante il quarto anno di superiori ho avuto la fortissima intuizione (apparentemente, totalmente illogica, dato che venivo dall’Istituto Tecnico Commerciale) di iscrivermi ad Ostetricia!

Mi sono laureata in ostetricia nel novembre 2008, e da aprile 2009 assisto le nascite a domicilio. Ho iniziando affiancando la collega Ilaria Marcuzzi, che mi ha iniziato al mondo dell’ostetricia olistica, aiutandomi a cancellare e riscrivere la conoscenza dell’ostetricia che mi portavo dal mondo accademico dell’università. In seguito ho lavorato con le colleghe Tatiana Camillucci, Laura Pannacci e Giorgia Tiz.

Quando ho iniziato ad assistere le nascite, soprattutto dopo aver iniziato l’assistenza a domicilio, ho sperimentato la Sacralità della Nascita, il corpo delle Donne che assistevo era per me Essenza Divina. Non avevo mai sperimentato nulla di più sacro e allo stesso tempo tangibile.

La Nascita in tutta la sua potenza mi ha insegnato la sacralità del corpo, che in quel momento era Passaggio, il Cancello tra i Mondi, attraverso cui una nuova vita nasceva a questo mondo e moriva all’altro.

E la Donna/Dea sperimenta ogni volta la potente iniziazione della Nascita, la Morte della Donna che era stata fino a quel momento e la nascita della nuova Donna e Madre.

Ho iniziato così a sentire di voler relazionarmi con quella forma di Energia Divina che nel Parto potevo sentire, vedere e toccare.. la Dea… Così la Dea si è manifestata nella mia vita, così credo il Divino Femminile si sia manifestato ovunque nella storia, da millenni!

Da cattolica convinta quale ero, ho ovviamente vissuto una profonda crisi spirituale, per un anno ho sentito forte il senso di colpa e tradimento, dell’aver “cambiato genere” alla mia divinità. Ero però sempre stata convinta del fatto che le strade per comunicare con il Divino e così i suoi nomi, erano tante quante gli esseri umani sulla terra. E soprattutto, era cambiato sentivo la logica del comunicare con l’Energia Divina, dall’interno di me stessa, dal Corpo, senza dialogare con qualcosa di trascendentale…

In quel periodo “casualmente” mi capitò tra le mani un libro, “Il risveglio della Dea” di Vicky Noble, che ha risvegliato antiche memorie in me, e mi ha permesso di superare i sensi di colpa di una spiritualità fondata sul concetto di peccato, che non mi apparteneva più.

Vivere la Nascita come l’evento sacro che è, ha portato la necessità di formarmi acquisendo strumenti di vario genere. Non ho ovviamente mai abbandonato la formazione tecnica e clinica come ostetrica, frequentando periodicamente seminari riguardanti emergenze ostetriche, assistenza al parto in situazioni border-line, come parto dopo cesareo, o parto vaginale podalico con insegnanti internazionali e italiane come Sonia Richardson, Gail Tully, Vanessa Brooks e altre/i, e approfondendo anche tematiche di prenatal care.

Contemporaneamente ho incontrato persone che mi hanno accompagnato nel mio cammino spirituale, ho sentito parlare per la prima volta di Dea, del nostro essere Dea/Dio, da Paola Marisol Camurri Vargas. Ascoltandola parlare era come se ascoltassi i miei pensieri e riflessioni con la voce di un’altra persona! Con Lei ho intrapreso poi una formazione/iniziazione al Reiki e alla Lettura dei Registri Akashici. Ho acquisito vari strumenti olistici da vari insegnanti nel corso del tempo, con insegnanti italiani e internazionali.

Contemporaneamente ho intrapreso un percorso personale e di formazione sul Ciclo Mestruale, di cui ti racconto più approfonditamente qui.

Nel 2012 ho vissuto io stessa l’esperienza della Gravidanza e della Nascita, dando alla luce mia figlia Maia, e ho iniziato il mio viaggio nell’essere Madre.

Inutile dire che è stata una Iniziazione potentissima, che mi ha insegnato e sta insegnandomi più di qualsiasi altra cosa…

Dopo la Nascita di Maia, condividendo con Laura Ghianda le nostre maternità quasi contemporanee sui social, ho scoperto per caso il suo blog “Dea loghiamo”, e ancora per varie “casualità” e “chiamate di pancia”, (come chiamo io le mie scelte totalmente immotivate dettate da un’intuizione fortissima) ho conosciuto il mondo delle prime Sacerdotesse Avaloniane italiane, Laura Ghianda, Sarah Perini, Anna Bordin, Claudia Carta e grazie a loro ho iniziato il percorso di conoscenza della tradizione di Avalon.

Attraverso gli eventi che organizzava Sarah Perini, al Tempio della Dea di Torino, il primo Tempio dedicato alla Dea in Italia, dopo qualche millennio, ho conosciuto Kathy Jones, Erin McCauliff e Katinka Soetens.

Con Sarah Perini ho conosciuto e percorso per la prima volta la Ruota dell’Anno di Avalon e Diana, e l’8 dicembre 2015, facilitata da lei e da Erin McCauliff mi sono dedicata come Sacerdotessa della Nascita e della Dea, sulla spiaggia di Portonovo, nella nostra meravigliosa terra di Marca!

Nel 2014 ho iniziato il mio percorso spirituale più importante e trasformativo per me, la formazione con Katinka Soetens e dedicazione, a novembre 2017, come Sacerdotessa di Rhiannon e Sacerdotessa dell’Amore e della Sessualità Sacra! 

Ho iniziato questo percorso inizialmente con il desiderio di lavorare sulla mia sessualità, sulla mia relazione con il mio corpo, cercando strumenti per guarire la mia vecchia ferita di abuso. E così è stato, il percorso con Katinka mi ha permesso di integrare quella esperienza e reclamare una relazione sana con il mio corpo, il mio Tempio, con la mia femminilità, e con la Sessualità. Ma non solo…

Il cammino con Rhiannon è un cammino attraverso le Spirali Rosse, e ho scoperto semplicemente di essere nata per questo, per reclamare la mia dedicazione come Sacerdotessa dei Misteri del Sangue, del Corpo, di Nascita e Morte, e della Sessualità Sacra!

Attualmente sono in formazione nel percorso avanzato facilitato da Katinka a Glastonbury (UK), come Sacerdotessa del Labirinto, in cui danzerò nei 7 livelli del Suo Labirinto l’unione di Rhiannon/Ariadne, con il suo consorte Dio Cornuto/Minotauro. Il lavoro di unione Maschile e Femminile per me è fondamentale, così come è fondamentale il reclamare la figura del Dio Cornuto con tutti i suoi archetipi, come Maschile Sano!

Attualmente ho sospeso temporaneamente l’assistenza ostetrica clinica, e mi occupo di Empowerment Spirituale, per offrire a Donne e Uomini in cammino strumenti per viaggiare nelle varie iniziazioni della Vita, reclamando il proprio Potere.

Il Potere di generare Vita, Trasformazione, Piacere, Felicità! 

Vuoi venire in questo viaggio di ri-scoperta con me?